Altri modi per fare soldi online

Guadagnare online

Modi per fare soldi online

Molte persone si chiedono come fare per guadagnare soldi, e la risposta è lavorando!
Questa risposta sembra scontata ma effettivamente è così. Se navigando in rete trovate un metodo sicuro al 100% per guadagnare tanti soldi e velocemente.

“Vi stanno truffando.”

Quindi, da una semplice e banale risposta dovete porvi un’altra domanda, quella giusta…

Quali sono i modi per fare soldi?

Le persone sono alla ricerca di modi per fare soldi senza fare nulla, o cercare la formula magica per diventare ricchi senza fare nulla… la verità è che non esiste!
Se trovate un modo per fare soldi senza fare niente, vi prego ditelo anche a noi.

Quali sono gli altri modi per fare soldi online?

Parlando seriamente, ci sono diversi modi per fare soldi, ma tutti hanno bisogno di uno sforzo, che sia economico o di tempo.
Di seguito vi elenco alcuni modi per guadagnare soldi in maniera legittima e comodamente da casa vostra.

Guadagnare con un blog

L’investimento è minimo, occorre pagare solo un dominio hosting. Per fare soldi con questo metodo occorre possedere un blog ed in particolare, il blog deve rivolgersi ad una nicchia di pubblico fidelizzato, in modo da promuovere i propri o altrui prodotti.

Guadagnare con un Negozio online

È possibile vendere online i propri prodotti attraverso un negozio online aperto 24 ore. Senza particolari conoscenze di Web Designer, è possibile costruire un negozio online con appositi pluggin. Quello che dovete fare è tenere in continuo aggiornamento il vostro sito web e rispondere alle domande dei vostri clienti.

Guadagnare con la Scrittura

Molti creatori di siti web non hanno il tempo di scrivere articoli utili a tenere in continuo aggiornamento i loro siti, pertanto hanno necessità che qualcuno scrivi per loro contenuti freschi ogni giorno.

Guadagnare con il Poker online

Il poker online è un gioco che se praticato in maniera professionale può diventare un vero e proprio lavoro. Nella professionalità del giocatore di poker, la componente fortuna non è preponderante per vincere, un professionista utilizza tecniche e tattiche psicologiche per prevalere sull’avversario. L’investimento iniziale non è particolarmente oneroso ma dovrete comprare alcuni libri per imparare a giocare a poker in maniera seria.

Guadagnare con la pubblicità

E’ un metodo rischioso nel senso che se non hai sufficiente traffico sul tuo sito web potreste trovarvi che a conclusione lavori anche 1000 utenze giornaliere non renderanno quanto pensate. Il segreto sta nell’attrarre un numeroso e folto numero di pubblico grazie ai contenuti del vostro sito web interessanti e unici, allora sì che comincerete a vedere i soldi veri.

Guadagnare con le email

Consiste nel leggere email che ti verranno inviate direttamente nella vostra posta elettronica, ma non è proprio redditizio come lavoro, comunque utile ad arrotondare.

Guadagnare con i sondaggi

E’ il migliore tra i metodi alternativi, con costanza è possibile compilare una media di 5 sondaggi giornalieri impiegando circa un’ora di tempo al giorno e guadagnando 300 euro al mese.

Guadagnare con AdSense

E’ uno dei sistemi più ricercati per guadagnare su internet. Molte persone si sono arricchite grazie ad AdSense, ma per generare un guadagno importante occorre moltissimo traffico sul vostro sito.

Guadagnare col il Forex

E’ possibile guadagnare soldi tramite lo scambio di valuta sui mercati finanziari. Grazie al trading online chiunque può investire e guadagnare.

Guadagnare con il dropshipping

E’ un sistema per guadagnare soldi online con un negozio virtuale. In questo sistema non avrete necessità di creare un magazzino per la merce né tantomeno di spedirla, voi siete solo un tramite. Il vostro compito è solo quello di portare il compratore.

Guadagnare con le affiliazioni

Simile al dropshipping, è un sistema che permette a un affiliato di riceve un compenso per ogni vendita che procura. Le commissioni variano dal 2% al 30% a seconda del prodotto che viene venduto.


Guadagnare con i banner pubblicitari

Guadagnare online

Vogliamo dedicare questo post a tutti coloro che ancora non sanno come iniziare a guadagnare online con i banner pubblicitari.
Questa pratica è molto semplice e viene effettuata da almeno il 75% dei possessori di un sito web.

Per cui, se ancora non ne avete uno, dovete provvedere subito!

Iniziamo col dire che non è semplicissimo creare un sito Web e che quasi sicuramente, avrete bisogno dell’aiuto di alcuni esperti.
Gli esperti che si occupano della realizzazione del vostro sito saranno sicuramente un web designer ed un SEO specialist.
Il Web designer che si occuperà di creare da zero e curare graficamente il sito.
Mentre il SEO specialist cercherà di ottimizzarlo al meglio cercando di fargli ottenere una certa autorità sui motori di ricerca, in modo che gli utenti vi trovino facilmente.

Finito il loro compito, sarete voi a prendervi cura del sito e di curare la sezione che riguarda l’inserimento dei contenuti che cattureranno l’utente.

Ovviamente per far si che un utente venga “catturato” dal tuo sito web, dovrai sicuramente curarlo nei minimi dettagli ma soprattutto iniziare a conoscere le modalità di scrittura con le quali redarre i vostri articoli.

Una volta aver raggiunto una bella cerchia di persone che segue il vostro sito…

…non dovete fare altro che iniziare ad inserire i banner pubblicitari in appositi spazi del tuo sito web.


Le Basi per Fare Soldi Online

Guadagnare online

Diciamo che sei un principiante nel mondo delle vendite e stai cercando di fare soldi online, ma hai solo con un piccolo budget per avviare la tua nuova attività. Con tutte le informazioni disponibili per i nuovi imprenditori, sapete che spendere un capitale importante per iniziare un’attività può essere rischioso.

Ecco una lista contenente le quattro fasi che vi aiuteranno ad iniziarvi la vostra attività:

1. Trascorrete del tempo ad ottenere feedback su quello che state vendendo prima di lanciarlo

Non fate affidamento su affermazione di amici o familiari per convalidare il vostro prodotto o servizio. Le probabilità che queste persone siano emotivamente legata a voi, pregiudica il loro giudizio in quanto sono più propense a pensare che ogni vostra idea sia la migliore. Ottenere un feedback da parte di persone che non sono emotivamente legate a voi è il giusto passo per iniziare.

Se siete agli inizi, le indagini sono una possibilità di scoprire ciò che il cliente desidera da voi, ovvero quale servizio o prodotto può risolvere un loro problema.

2. Avere un sito web

È necessario disporre di un sito web, perché costruisce l’impronta digitale del vostro marchio. Di seguito elenchiamo tre semplici passi per avere un proprio sito web e vendere prodotti senza spendere un sacco di soldi:

1. Selezionare un sistema di gestione dei contenuti (CMS), come WordPress, popolare per la sua facilità d’uso ed è gratuito;
2. Registrate il nome di un dominio e abbonatevi a un servizio di hosting (hosting economici);
3. Personalizzate il vostro CMS con plugin e E-commerce.

3. Conoscere ila concorrenza

Studiate chi sono i vostri concorrenti o marchi complementari (ad esempio se si vende un allarme antincendio, cercare siti web) nel motore di ricerca google con la parola “sicurezza casa”. Si consiglia di utilizzare anche strumenti di ricerca, come SimilarWeb e risultati per vedere quali siti il vostro potenziale cliente può visitare e cosa offrono in più o in meno rispetto alla vostra idea di business.

4. Creare parametri di riferimento da raggiungere

Anche se non li raggiungerai, dovete disporre di un progetto. Un modo per raggiungere il tuo obiettivo è quello di capire quale strategia di marketing perseguire. Data la ricchezza di possibilità derivanti dai social-media, iniziate con uno o due social-media dove sai che il tuo pubblico ti conosce e si fida di te.

In generale, per i nuovi prodotti i migliori canali sono Facebook e Pinterest. Per competenze e servizi, provare LinkedIn.

Inoltre, due strategie di marketing efficaci e gratuiti sono un blogging sul proprio sito e un guest blogging su siti complementari. Questa strategia aiuta a costruire contenuti e un’impronta digitale per il vostro marchio.

4. Il fai da te

La mentalità fai da te di solito ti porta a risparmiare denaro soprattutto quando si ha un budget limitato. Ma non è un limite, anzi una risorsa, in quanto ti permette di controllare tutto il processo, e ti permette di conoscere tutte le sfaccettature del business che hai costruito.

Un link molto interessante è il seguente: http://www.millionaireweb.it/consigli-e-tecniche-su-come-guadagnare-online/

“al giorno d’oggi una buona idea sviluppata online può trasformarsi in soldi”


Come guadagnare con eBay

Guadagnare online

Abbiamo deciso di investire un po’ del nostro tempo nella creazione di una guida utile per mostrare come si possono guadagnare ingenti somme di denaro tramite eBay.

eBay: troppo lavoro, troppo poco guadagno

Vero o falso?

Probabilmente saprete già che si possono vendere oggetti su eBay, ma spesso si pensa erroneamente che sia più un’impresa che un guadagno.

Quindi: troppo lavoro, troppo poco guadagno …

Così abbiamo chiesto agli esperti di spiegarci come invece sia una fonte cospicua di guadagno e come riuscire ad essere venditori esperti.

Di seguito una guida completa per il successo su eBay:

1. Foto

Qualità: si devono usare immagini veramente buone, non sfocate e non dall’aspetto vecchio. Devono essere perfette, e dovrebbero mostrare non solo l’oggetto in questione chiaramente ma anche uno sfondo idoneo per quel tipo di prodotto. Non importa quanto sia un affare l’acquisto di un maglione di design se viene fotografato in una centrale a carbone!

Quantità: Usare tante foto. Se stai per acquistare qualcosa da un venditore eBay che non conosci, la fiducia sale con il numero di foto reali del prodotto in questione. Un lettore ci ha detto il suo segreto è stato usare “tante foto. Utilizzare un’applicazione esterna per gestire elenchi (io uso Garage Sale) e per caricare le foto sul vostro server in modo da non dover pagare i prezzi di eBay per le foto in più.”

2. Descrizione

Completezza: Compilare tutti i campi del proprio profilo, assicurandosi che la descrizione testuale dia un sacco di informazioni sull’oggetto in vendita. È intelligente farlo, eppure molti venditori non lo prendono seriamente in considerazione.

Ottimizzazione di ricerca: uso mirato delle parole chiave nel titolo e nella descrizione. Non c’è bisogno di essere un mago del web per fare questo. Basta chiedersi cosa potrebbe digitare come parole chiave un utente nel motore di ricerca per arrivare al nostro oggetto?

Tanto più grande sarà la descrizione corrispondente a quella dell’ipotetica ricerca di un oggetto, più visibili i nostri prodotti saranno. Se si tratta di un oggetto di marca, allora gli utenti probabilmente digiteranno il marchio, non solo il nome dell’elemento stesso, quindi assicuratevi di includere il nome del brand.

Consigliamo d’inserire parole chiave anche con errori grammaticali studiati per riportarci comunque sulla nostra pagina di venditori.

3. Ricerca

Esiste un mercato per il nostro articolo? Studiamolo su Google per pochi per capirne il valore di mercato. Indagare anche sugli altri siti di e-commerce – ci aiuterà a rendere più competitivo il prodotto cercando di scoprire se c’è un mercato per l’articolo in questione, il suo valore effettivo, e scoprire le parole chiave di ricerca giuste da usare nei testi della nostra inserzione.

4. Timing + Riserve

Per la temporizzazione della nostra inserzione ci è stato consigliato da un venditore di eBay di utilizzare la messa in vendita di 10 giorni a partire dal giovedì, che dà due week-end pieni di visite da parte degli acquirenti. I week-end in genere danno il più alto traffico e profitto.

Ci ha dato ancora altre informazioni sul prezzo di riserva l’obiettivo è quello di fare tanto più denaro che si può velocemente, quindi ridurre il prezzo dell’asta subito, partendo a volte anche da €0,99 rendendoci più competitivi tra tutti.

5. Cosa vendere

Trovare un mercato di nicchia, ad esempio utenti con un hobby e vendere tutte le forniture necessarie per realizzarlo.

In ultimo …

Invece di pensare solo a come vendere i propri oggetti su eBay (come il vecchio stereo, computer, jeans firmati), è giusto pensare anche a come fare una micro attività di vendita di altro su eBay, come ad esempio acquistare stock di grandi magazzini di vendita al dettaglio e riproporli a prezzo pieno, ma più ragionevole su eBay.

Non considerate oggetti che si trovano alle vendite di garage, raduni di scambio, depositi di risparmio.

Ci sono molti prodotti già in vendita su eBay, che sono sottovalutati (perché mal commercializzati o che non usano una delle tattiche di cui sopra, o semplicemente con prezzo sbagliato).

Vedi: http://www.millionaireweb.it/vendere-online/